Le narrazioni del Fantastico sono talvolta anticipatrici di futuro, anche quando il loro manifestarsi può apparire una follia nel proprio tempo. Questo apparire può anticipare profeticamente un accadimento. Il Fantastico come possibilità espressiva accende la visionarietà di artisti, scrittori, registi, che lo fanno diventare narrazione di un immaginario. Gli
 
“Noi stiamo per assistere alla nascita del Centauro e presto vedremo volare i primi Angeli”, scrive Marinetti, che elabora, sin dall’inizio del Futurismo, teorie sull’arte meccanica e l’immaginario dell’uomo-macchina. L’uomo moltiplicato “che noi sogniamo, non conoscerà la tragedia della vecchiaia (…) noi aspiriamo alla creazione di un tipo non umano e meccanico,
 
La mostra di Patrizia Prado si è svolta a Palazzo Jung proprio nella settimana nella quale è caduta la ricorrenza dell’8 marzo, che questo breve articolo vuole concorrere ad onorare.
 
Perché l’artista Francesco Guadagnuolo si è imbattuto proprio nella celeberrima “Nascita di Venere “ del Botticelli?
 
Straordinario ermeneuta di icone, mistico e scienziato geniale, di sapere enciclopedico,  Pavel  A. Florenskij  nacque il 9 gennaio del 1882 ad Evlach, in Azerbaigian da famiglia russo – armena e morì in una località imprecisata della Russia durante il 1943.   Matematico, fisico, teologo, poeta, filosofo, membro autorevole della
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.