"Abbastanza" una poesia di Teresinka Pereira

 
 
Transl. by Giovanna Guzzardi
 

Una poesia di Francesco Maria Cannella

  | Asintoto |
Morire di stenti, privi di rancori
è inutile,
come chiedersi quanto resta
dopo l’accattonaggio
fuori dalle griglie della Perseveranza
E la crosta dentro le ossa non chiede
più sangue - ma un calibrato gioco di parole
inciso nel tuo nome - epidermico e stracco
per chi ha sete e non chiede
 

“Progetto per una futura smentita” di Carmelo Fucarino

È una semplice provocazione chiedere a un poeta di formulare un suo manifesto di poetica, a meno che non si voglia carpire e spiare una masturbazione narcisistica, ancor più scandalosa e irriverente, perché rivelata in pubblico. Ma voglio stare al gioco.
 

Vito Mauro, "La luna crollerà" (Ed. Thule)

di Dorothea Matranga
 
Il motivo del viaggio e del viaggiatore che intraprende un cammino impervio è una delle metafore più presenti nell’immaginario collettivo occidentale. In tal senso la vita, intesa come “cammino” o “pellegrinaggio”, la troviamo nel mito di Ulisse e nel simbolismo di Dante, nell’allegoria del
 

Evelina Santangelo “DA UN ALTRO MONDO” (Einaudi)

di Gabriella Maggio
Da un altro mondo è un romanzo denso di pietà umana e tensione civile, ambientato nel 2020. Questa datazione ha la funzione di conferire ai fatti narrati  il carattere  di una minaccia incombente, come chiarisce l’autrice in un’intervista su Letteratitudine. La dedica “a chi non
 

Indovinelli, aneddoti e novelle del popolo siciliano scelti da Giovanni Teresi

 

Francesca Luzzio, “Cerchi ascensionali” (Ed. Il Convivio)

di Maria Elena Mignosi Picone
Francesca Luzzio con questo titolo dato alla sua silloge di poesie, “Cerchi ascensionali”, ci introduce evidentemente in un’atmosfera di positività, perché l’ascendere è positivo, il discendere  è negativo. E si ascende dal male al bene o dal bene al meglio. Infatti nel primo e
 
Entronautica è il resoconto di un viaggio dentro se stessi, effettuato mediante l’incontro con quattordici fra i più valenti poeti contemporanei. Quattordici interviste e altrettante antologie che ripercorrono il senso profondo della poesia e della sua essenza, così spesso dimenticata ma così indispensabile, oggi come ieri. Ad incontrare gli autori,
 
 
di Maria Elena Mignosi Picone   Accostandoci a questo libro, notiamo subito che è diverso dagli altri libri di poesie. Questa silloge di Emilia Ricotti, dal titolo “Terre rare e chicchi di melograno” si presenta alquanto inconsueta. Perché? Mentre gli altri libri di poesie ruotano tutti in genere
 

“Canti a Prometeo” di Gino Pantaleone, secondo Tommaso Romano

Io non farò una relazione. Farò solo un breve intervento perché ritengo che, come leggerete nel silenzio e nella meditazione delle vostre case, questo poemetto, questi canti hanno una unità quasi inscindibile e debbono essere intesi come delle stazioni di un percorso che è insieme modernissimo e classico e che
 
Il 2019 è l’anno della XX edizione del CONCORSO NAZIONALE di FOTOGRAFIA Città di Castelbuono Premio giovani Enzo La Grua… questa, mi auguro, possa essere una edizione da ricordare per la partecipazione, per la qualità delle immagini, per ulteriore coinvolgimento all’arte fotografica anche da parte del pubblico.
 
Meditando sui versi di Giovanni Scribano mi pare di cogliere, tra i molteplici aspetti e spunti positivi della sua poesia, delle significative antitesi che si innervano nella poesia stessa, costituendone il cuore: un cuore, che prima ancora di farsi poesia, appartiene alla visione esistenziale e alla corrispondente vocazione poetica del
 
Nel maggio 1976, un terribile terremoto sconvolse larga parte del friuli, interessando anche le regioni vicine dell'Italia settentrionale dell'ex-Jugoslavia. Un sisma di intensità che sembrava inaudita e che purtroppo è stato seguito nei decenni successivi, da altri eventi catastrofici in molte altre regioni d'Italia. In tutte, era necessario fare ricorso
 

"NAMELESS" una poesia di Francesco Maria Cannella

A Tommaso,
 

Angelo Vita, “La didattica del dis-agio” (Ed. Medinova, 2019)

di Ester Monachino
Si è subito in pienezza di contatto col mondo introspettivo ed educativo di Angelo Vita leggendo il suo recente volume “La didattica del dis-agio” , edito con i tipi di Medinova; una raccolta di quarantasei testi che non sono soltanto scuola , soltanto realtà sociale, soltanto
 

Antonino Causi, “Ogni uomo ha la sua isola” (ed. Il Convivio)

di Giuseppe Bagnasco
 
Tommaso Romano, che ha curato la prefazione a questa raccolta, afferma nel suo ultimo volume “Alchimia della polvere” che quando si opera “non bisogna porsi il problema di essere esemplari o esempi, quanto il rispondere alla propria coscienza. Se posseduta”. E Antonino Causi risponde
 
Con le Elezioni del rinnovamento del Parlamento Europeo mi auspico che si prenda seriamente il problema immigrazione. Come Ambasciatore di Pace propongo un “Piano Marshall” per l’Africa.  Per questo, prima come artista e poi come Ambasciatore, mi sento portato ad occuparmi di questo problema. Ho realizzato diverse opere d’arte che
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.