Volendo recensire il testo Alchimia della polvere. Aforisminattuali con Autoritratto feroce, edizioni All’Insegna dell’Ippogrifo, si rischia di redigere una biografia non autorizzata, o di esporsi perché la stessa può apparire una “benevolenza” o un’irriverenza, anche se il testo potrebbe sembrare una provocazione. Da qualche tempo coltivo il proposito di
 
  Di questa poesia, “Morti scunzulata”, in cui intensa è la partecipazione del poeta di Cianciana alla vita di stenti della zz’Annuzza, una delle tante Annuzze sperdute e isolate negli sconfinati feudi della Sicilia di un tempo, di questa poesia, dicevamo, si hanno tre versioni o meglio due (vedremo
 
Dalla Prefazione di Mimma Pasculli Ferrara,  Professore Associato dal 2000 (Settore Scientifico Disciplinare L-ART/02 STORIA DELL'ARTE MODERNA) titolare della Cattedra di "Storia dell'Arte Moderna", "Storia Comparata dell'Arte dei Paesi Europei", ricopre per affidamento l'insegnamento di "Storia dell'Arte Regionale in Puglia" presso la ex Facoltà di Lingue e Letterature Straniere (Dipartimento
 
Il paesaggio oggi, argomento di dibattiti sempre più accesi, desta l’interesse del pubblico e delle
professionalità, poiché necessita di una reinterpretazione e ridefinizione secondo l’esigenza sempre più
forte di una “rinaturalizzazione” della società.
Fare il paesaggio, oggi, significa trasporre l’uomo, le sue necessità, i suoi bisogni, fisici e psichici, attraverso
il linguaggio dell’architettura, dell’arte
 

In memoria di San Giovanni Paolo II nel centenario della nascita

Francesco - Guadagnolo - San Giovanni Paolo II   Ricordiamo San Giovanni Paolo II nel centenario della nascita con il testo del Vaticanista Arcangelo Paglialunga, che ripercorre il Pontificato del Papa Santo attraverso l’arte di Francesco Guadagnuolo, da cui l’artista aveva meritato particolare stima personale e di cui si è fatto “cantore” sia
 
Il coronavirus “ci ha tolto anche la grande bellezza”, è stato questo il filo conduttore della puntata di mercoledì scorso di “Stasera Italia” di rete 4, condotta da Barbara Palombelli, ospite della trasmissione Vittorio Sgarbi, dal Palazzo Colonna a Roma, per una volta sereno e tranquillo, conduce i telespettatori alla
 
L’emergenza Covid – 19 ha costretto a riprogrammare ogni evento ed ogni attività.
 
  Omaggio al poeta airone che, come il filosofo del Teeteto, guardando le Idee, riesce a misurare da lassù, dall’Inifnito celeste, – per dirla con Pindaro e con Platone – «“la profondità della terra” e la sua superificie» (173e5-6).
 

“Si può essere felici in tempo di coronavirus?” di Daniele Fazio

Un ospite sinistro prepotentemente è venuto ad abitare nel nostro mondo. Sembra proprio il corrispettivo biologico di un altro ospite inquietante che da tempo domina il nostro Occidente. Nichilismo e coronavirus sembrano proprio i fratelli killer del corpo e dello spirito, della ragione e della relazione. La decadenza culturale dei
 
  Il libro Processo a Gesu di Nazaret, del padre domenicano Vincenzo Rosario M. Avvinti, nato a Ciminna (PA) circa quaranta anni fa vuole essere, ed è, un libro di meditazione, di preghiera e, in parte, di storia. Nella prima parte, infatti, padre Vincenzo Rosario riproduce con
 
L’ombra, ovvero, l’illusione di credere che la realtà sia quella che si vede. Siamo usciti da più di due millenni dalla caverna platonica, e con la saggezza della filosofia, che ha sempre cercato di riportare le cose al loro posto, di rischiarare la ragione e la coscienza umana fugandone più
 

“Esce l’ultima biografia su Joseph Ratzinger” di Pierfranco Bruni

L’inganno religioso e la cristianità come filosofia  spiegati da JOSEPH DOV BEER SOLOVEITCHIK nel  tempo di BENEDETTO XVI e della sua condanna dell’antiCristo   Esce in Germania l’ultimo libro su Benedetto XVI, ovvero il Papa emerito Joseph Ratzinger, con la sua ultima intervista rilasciata proprio al suo amico
 
Veramente, il titolo completo è : Gli Orsini e le arti in età moderna. Collezionare opere, collezionare idee”. L’autore è Adriano Amendola, docente presso il Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università degli Studi  di Salerno. Questa pubblicazione, possiamo dire, che completa, integra e  va ad unirsi alla precedente:  La
 

BENVENUTI NELL'ITALIA ORWELLIANA – di Domenico Bonvegna

Il libro di George Orwell “1984” scritto nel 1948, in queste settimane di lock-down a causa della pandemia da coronoavirus, viene spesso citato qua e là per dimostrare che in un certo senso stiamo, o meglio ci stiamo avviando verso una società come l'aveva descritta il saggista inglese nel suo
 
Nel roseto dell’Arte crescono insieme la poesia della rosa e la rosa della poesia (G. P.)       Sfogliare questo libro è come entrare in un giardino, o meglio, in un immenso orto botanico, dove piante e fiori, in grande varietà, con-vivono con
 

“IL MESTIERE DELLE ARMI IN ITALIA” di Maria Santa Distefano

      La scienza militare che in Italia ha avuto importanti esponenti, soprattutto nel periodo rinascimentale, i non pochi condottieri nazionali e le numerose realtà militari – le Fanterie Sannitiche di Carlo V di Spagna, i Balestrieri Genovesi, le Fanterie Comunali, i marinai delle Repubbliche
 
 Giuseppe Di Giovanni, Giovanni Meli (Coll. Vittorio Riera)
  Riportiamo la trascrizione di alcuni materiali riguardanti la collaborazione di Alessio Di Giovanni e dell’ultima sua genita Fina a un'opera quale quella della Bompiani “Dizionario letterario delle opere e dei personaggi”, opera entrata a far parte, fin dalla sua apparizione, del patrimonio dell'UNESCO.  Peccato che
 
Le narrazioni del Fantastico sono talvolta anticipatrici di futuro, anche quando il loro manifestarsi può apparire una follia nel proprio tempo. Questo apparire può anticipare profeticamente un accadimento. Il Fantastico come possibilità espressiva accende la visionarietà di artisti, scrittori, registi, che lo fanno diventare narrazione di un immaginario. Gli
 
La meritoria edizione a stampa della Protostasi sicula o genesi della civiltà (2017) del marchese Lionardo Vigo (1799/1879), realizzata dal Dipartimento di Studi storici dell’Università di Milano in collaborazione con l’Accademia di Scienze, Lettere e Belle Arti degli Zelanti e dei Dafnici di Acireale, consegna alla lettura e curiosità dei
 

Analisi dell’esistenza in “Essere e tempo” - di Rossella Cerniglia

     Martin Heidegger può considerarsi, con Jaspers, il fondatore dell’Esistenzialismo. Nella sua opera principale Essere e Tempo l’interesse di Heidegger è, però, rivolto al problema metafisico dell’Essere, e l’analisi dell’esistenza che vi si svolge, è solo il presupposto per la fondazione della sua ontologia.      In essa, la ricerca
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.