Fuori della casa è la vita da affrontare. Essa  è  “il male di stagione”, quella che non ‘ruota’ con la terra, ma che contribuiamo a costruirci nel tempo che ci è destinato. Ed è una scommessa tutta da giocare e una lotta da vincere, da superare, specie se per
 
BELLEZZA E PAROLA NELL’ERA DEI DISVALORI.
Nota di lettura di Arturo Donati su La Casa dell’Ammiraglio, il “non romanzo” perfetto di Tommaso Romano.
 
Tutto è possibile in questa società della bruttura e del pessimo trash (non quello di Andy Warhol), del crepuscolo degli dei, della scomparsa per avvelenamento delle ideologie. In una società di partiti personali e della ristrutturazione di alcuni che pretendono di non esserlo. A parte la trasformazione del Movimento 5S
 
A duecento anni dalla nascita di un autore che con “Le fleurs du mal” ha inventato un nuovo modo di fare poesia. 
 

Oltre il Covid19. Ci salverà la bellezza? - di Mario Bozzi Sentieri

Parlare di ospedali, interrogandosi sul senso della bellezza in questi tempi resi complicati dalla pandemia: è  l’idea/provocazione lanciata da Renzo Piano, in un’intervista pubblicata da “La Stampa”. L’Architetto genovese va ben oltre il luogo-simbolo del disastro pandemico. Impegnato a realizzare ben sei nosocomi (tre in Grecia, uno in Uganda, uno
 

Marcella Laudicina, "Riverberi" (Ed. Youcanprint) - di Rossella Cerniglia

La silloge di Marcella Laudicina, dal titolo Riverberi, sembra essere la trasposizione in immagini di echi molteplici e lontani. Spesso, momenti di vita che si affacciano al ricordo e tornano a rivivere e a riproiettare la propria presenza nella realtà concreta. Complessivamente, la silloge ha una struttura lineare, semplice e
 
Una mostra, inaugurata nei giorni scorsi e che sarà visitabile fino al 31 maggio di quest’anno, e un catalogo. Una ricerca attenta e minuziosa su un personaggio non, ancora, sufficientemente scoperto, studiato e compreso. L’esposizione sarà anche l’occasione per tre eventi simbolici. Il primo è l’emissione di un Annullo Postale
 
Luglio 1954, San Pellegrino Terme. Nella cittadina lombarda si tiene un convegno durante il quale nove letterati famosi presentano altrettanti scrittori esordienti. Tra questi c’è uno sconosciuto poeta siciliano la cui opera viene presentata da Eugenio Montale. Si tratta del barone Lucio Piccolo di Calanovella ed è arrivato dalla Sicilia
 

“Sono i figli che pagheranno il debito pubblico” di Domenico Bonvegna

Siamo la Debt Generation, quelli che hanno dovuto cominciare a restituire i soldi. Siamo quelli a cui hanno lasciato in eredità la bancarotta. Questa è la tesi che si può leggere nel libro di Francesco Vecchi, «I figli del debito. Come i nostri padri ci hanno rubato il futuro», pubblicato
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.