E’ una vecchia tecnica quella di confondere le idee della gente attraverso un uso strumentale del linguaggio. Nei “Promessi Sposi” Alessandro Manzoni ne offre più di un esempio. Don Abbondio parlando con Renzo usa il “latinorum” per metterlo in soggezione. Ferrer, gran cancelliere spagnolo a Milano, mescola italiano
 
Leggendo gli articoli nella Rassegna Stampa (offerta da Moked.it) di oggi, sono stato attratto da quello di Ermanno Bencivenga apparso su La Verità (“Divisi in gruppi su criteri privi di senso e poi manipolati”), ancora meglio il titolo interno del giornale: “Divisi in gruppi che si vogliono male, viviamo un
 
La Commissione europea ha dovuto ritirare il decalogo che voleva dettare le parole corrette, eliminare riferimenti alla religione, in particolare al Natale, e al genere, fare sparire persino il semplice «Signore e signori». Probabilmente non era ancora maturo il documento per essere accettato dalle società europee, viste le reazioni del
 
  Vi portiamo a casa-museo di Tommaso Romano, poeta, filosofo, editore, nonché fondatore della casa editrice Thule, che quest'anno celebra il suo cinquantesimo anno di attività.     Ritornare a casa a Natale, per me che a Palermo non l'ho più, può essere difficile, ci
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.