Prometeo incatenato 
 

IL RUMORE DEL LATTE di Daìta Martinez

       Ogni opera è una visita ricevuta. E lo è anche questa silloge poetica di Daìta Martinez, concepita all’improvviso, “involontaria mente”. Essa “lenta lentamente s’avvicina”, si annuncia e, ancora informe, in embrione, (“l’assente corpus”) emana “un candore muto internamente”, che è il sentimento puro, impalpabile, della scrittura,
 
Buon giorno, Francesco. Sto finendo di leggere "Per obliquo rumore". Ti dico a bruciapelo la prima impressione: Sei un Poeta, un vero Poeta. Tutti i giorni incontriamo poeti. Ma uno che sin dalle prime pagine si pianta davanti a te e ti ferma e ti costringe a entrare nel suo
 
Il cardinale Angelo Bagnasco ha dato il via alla causa di beatificazione e canonizzazione di Aldo Gastaldi, nome di battaglia "Bisagno", primo partigiano d'Italia e medaglia d'oro della Resistenza. La notizia ha il crisma dell’ufficialità, con un editto arcivescovile, datato 31 maggio, con cui l’Arcivescovo di Genova invita “a comunicare direttamente o a
 
È una semplice provocazione chiedere a un poeta di formulare un suo manifesto di poetica, a meno che non si voglia carpire e spiare una masturbazione narcisistica, ancor più scandalosa e irriverente, perché rivelata in pubblico. Ma voglio stare al gioco.
 

Vito Mauro, "La luna crollerà" (Ed. Thule)

di Dorothea Matranga
 
Il motivo del viaggio e del viaggiatore che intraprende un cammino impervio è una delle metafore più presenti nell’immaginario collettivo occidentale. In tal senso la vita, intesa come “cammino” o “pellegrinaggio”, la troviamo nel mito di Ulisse e nel simbolismo di Dante, nell’allegoria del
 

Evelina Santangelo “DA UN ALTRO MONDO” (Einaudi)

di Gabriella Maggio
Da un altro mondo è un romanzo denso di pietà umana e tensione civile, ambientato nel 2020. Questa datazione ha la funzione di conferire ai fatti narrati  il carattere  di una minaccia incombente, come chiarisce l’autrice in un’intervista su Letteratitudine. La dedica “a chi non
 
di Maria Elena Mignosi Picone
Francesca Luzzio con questo titolo dato alla sua silloge di poesie, “Cerchi ascensionali”, ci introduce evidentemente in un’atmosfera di positività, perché l’ascendere è positivo, il discendere  è negativo. E si ascende dal male al bene o dal bene al meglio. Infatti nel primo e
 
Entronautica è il resoconto di un viaggio dentro se stessi, effettuato mediante l’incontro con quattordici fra i più valenti poeti contemporanei. Quattordici interviste e altrettante antologie che ripercorrono il senso profondo della poesia e della sua essenza, così spesso dimenticata ma così indispensabile, oggi come ieri. Ad incontrare gli autori,
 
di Maria Elena Mignosi Picone   Accostandoci a questo libro, notiamo subito che è diverso dagli altri libri di poesie. Questa silloge di Emilia Ricotti, dal titolo “Terre rare e chicchi di melograno” si presenta alquanto inconsueta. Perché? Mentre gli altri libri di poesie ruotano tutti in genere
 
Io non farò una relazione. Farò solo un breve intervento perché ritengo che, come leggerete nel silenzio e nella meditazione delle vostre case, questo poemetto, questi canti hanno una unità quasi inscindibile e debbono essere intesi come delle stazioni di un percorso che è insieme modernissimo e classico e che
 
Meditando sui versi di Giovanni Scribano mi pare di cogliere, tra i molteplici aspetti e spunti positivi della sua poesia, delle significative antitesi che si innervano nella poesia stessa, costituendone il cuore: un cuore, che prima ancora di farsi poesia, appartiene alla visione esistenziale e alla corrispondente vocazione poetica del
 
Nel maggio 1976, un terribile terremoto sconvolse larga parte del friuli, interessando anche le regioni vicine dell'Italia settentrionale dell'ex-Jugoslavia. Un sisma di intensità che sembrava inaudita e che purtroppo è stato seguito nei decenni successivi, da altri eventi catastrofici in molte altre regioni d'Italia. In tutte, era necessario fare ricorso
 
di Ester Monachino
Si è subito in pienezza di contatto col mondo introspettivo ed educativo di Angelo Vita leggendo il suo recente volume “La didattica del dis-agio” , edito con i tipi di Medinova; una raccolta di quarantasei testi che non sono soltanto scuola , soltanto realtà sociale, soltanto
 
di Giuseppe Bagnasco
 
Tommaso Romano, che ha curato la prefazione a questa raccolta, afferma nel suo ultimo volume “Alchimia della polvere” che quando si opera “non bisogna porsi il problema di essere esemplari o esempi, quanto il rispondere alla propria coscienza. Se posseduta”. E Antonino Causi risponde
 
Certe parole non appartengono a un tempo. Appartengono. Così avrebbe detto Rilke. È il sapore aoristo che mi ha offerto il breviario di estetica di Tommaso Romano, con quel titolo evocativo, alla maniera del “contemptus mundi”. Più alta la fede nella Parola, più certa la coscienza dell’effimero di ogni cosa.
 
La rivolta del popolo in Ungheria del 1956, è un evento che fa ormai parte dell'immaginario collettivo, evento che per la verità, mi ha da sempre sedotto. Per certi versi la mia esperienza politica adolescenziale è iniziata leggendo qua e là qualche brandello di storia su questo tema. Per questo
 
      Il tema del viaggio trova nella poesia il riferimento fondamentale, soprattutto perché si realizza un processo  all’interno di quei linguaggi che usano la metafora non solo come elemento espressivo immediato ma anche come realtà tematica il cui approccio è dato dalle identità esistenziali e territoriali. Il viaggiare è una
 

"La sfida" una poesia di Teresinka Pereira

 
LA SFIDA  (The Challenge)
 
di Dorothea Matranga
“La sai più lunga tu quando provi a sgranare la trama dell’ordito per appropriarti dei fili del mio cuore”. Vogliamo esordire con questi versi dell’autrice Elisa Roccazzella, contenuti all’interno della sua lirica “la sa lunga” nell’approccio all’analisi critico- letteraria alla sua opera. Elisa Roccazzella è una
 
Il divertimento di chi scrive consiste, a volte, nel tirare fuori dalla penombra degli autori che, per chissà quali motivi non ben definiti, non hanno goduto a pieno di una giusta fama o di adeguati riconoscimenti, e che in ogni modo vanno segnalati per quella che è la valenza della
 
di Rossella Cerniglia   L'ultima pubblicazione di Pietro Nigro, dal titolo “Metafisica del tempo e dell'amore”, è un'antologia con scelta di testi esemplari provenienti da varie sillogi poetiche, pubblicate dal poeta in un arco temporale piuttosto ampio. Dall'opera emerge una ben definita visione della realtà e dell'arte,
 
           Tirèsia l’indovino cieco 
 
Non saper gestire le proprie emozioni è un problema d’ineleganza, eppure, l’immortalità non la augurerei neanche al mio peggior nemico…
 
Lo avevo letto alcuni anni fa (molti anni fa) e quel sentimento del viaggio mi aveva chiaramente affascinato. Un viaggio che mi sembrava precario. Non avevo colto o non ero riuscito a cogliere l’essenza di quel viaggio. Sono passati anni. E Bartolo Cattafi, questo poeta siciliano ma che ha girato
 
Romanticismo e Risorgimento
Il Risorgimento in Italia è stato la risultante di movimenti di pensiero sostenuti dall’Idealismo filosofico e dal Romanticismo letterario. Storicamente la corrente politica e culturale del liberalismo con tutte le sue caratteristiche e tendenze di dottrina etica e politica ha sorretto e indirizzato questo fenomeno
 
Pèrseo e la Medusa – mitologia greca – 
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.