100 oggetti per i 100 anni di Achille Castiglioni

“ Faccio raccolta di oggetti trovati, conservo un po' di tutto, oggetti anonimi. Li tengo da parte ogni volta che capita un oggetto con una intelligente componente di progettazione.”

Achille Castiglioni Questo lo spirito della mostra 100x100 Achille, omaggio al grande maestro del design contemporaneo italiano. Il miglior modo per celebrarne la genialità, non solo parole, articoli e conferenze, ma semplicemente 100 regali, per il suo centesimo compleanno, regali di autori anonimi ma scelti da noti designer, che espongono alla mostra inaugurata a Milano dalla Fondazione Achille Castiglioni (aperta dal 19 Febbraio al 30 Aprile 2018). Oggetti anonimi, perché per Castiglioni, l’oggetto doveva lasciare un segno, non la firma del designer, ma un’interazione ideale con chi ne avrebbe fruito, “Sento molto il rapporto di reciproca simpatia tra chi progetta e chi adopera. Questo rapporto è molto importante e credo che sia una delle guide del mio modo di operare nel campo del design e dell'architettura” Achille Castiglioni. L’oggetto diventa tale perché frutto di una collaborazione di gruppo, non della fantasia di un artista, ma nasce dalla sinergia di diversi attori.

La mostra curata da Chiara Alessi e da Domitilla Dardi, che diventerà itinerante a livello nazionale e internazionale, nasce come progetto di un possibile“Museo dell’oggetto anonimo”; Gli ‘Oggetti Anonimi’ verranno poi raccolti in un catalogo edito da Corraini. Le iniziative e gli appuntamenti non finiscono qui, infatti dal 25 maggio al 21 dicembre 2018, Dimensione Domestica, Atto III vedrà l’allestimento di una riproduzione di una sala da pranzo interamente firmata da Achille Castiglioni, realizzata per un’esposizione di Tokyo del 1984; numerosi i brand che riediteranno progetti del maestro, le tazzine Bavero firmate con Alessi, Flos con il Faretto Ventosa, una edizione speciale di Servomuto firmato con Zanotta...; per finire da Ottobre 2018 a Gennaio 2019, alla Triennale Design Museum sarà visitabile la mostra monografica Achille Castiglioni, curata da Patricia Urquiola.

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.