“1860/1861: la “maledetta rivoluzione” in provincia di Girgenti” di Antonino Sala

Questa ricerca di archivio cerca di aggiungere alcuni ma spero efficaci scampoli documentali su quello che fu il periodo che va dalla fine del Regno delle Due Sicilie di Francesco II al Regno d’Italia dei Savoia, nei primi anni dell’unificazione italiana, nella provincia di provenienza della mia famiglia, quella di Agrigento. Infatti, questi primi anni furono decisivi per quello che sarà il nuovo assetto istituzionale del neonato Regno e per l’emergere delle classi dirigenti sia locali che nazionali che influenzeranno la vita politica economica e sociale dell’intera nazione.

Sono profondamente convinto che, se ancor oggi le popolazioni di questo territorio vivono una condizione di disagio generalizzato, (nonostante abbiano espresso nel tempo posizioni apicali dello Stato italiano come Francesco Crispi di Ribera), questo sia stato il frutto avvelenato della cosiddetta Rivoluzione Italiana del 1860 che ha generato un establishment, sin dagli albori, corrotto, compromesso con i poteri occulti che si muovono, allora come oggi, dietro le quinte ed incapace di anteporre gli interessi della propria terra a quelli personali.

Clicca qui per continuare a leggere

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.