Elite e Distinzione/ 18 - Giuseppe Manzoni di Chiosca

Le famiglie nobili sono un prezioso “bene culturale” vivente: è un paradosso assurdo che uno Stato italiano che dichiara di voler tutelare il proprio patrimonio artistico e storico e che di fatto spende denaro pubblico a questo fine, comprenda nella propria Costituzione la XIV “disposizione transitoria” che prevede che i titoli nobiliari non siano riconosciuti e che la Consulta Araldica sia soppressa.

L’aristocrazia è la riserva della Nazione: essa, all’occorrenza, può sempre fornirle una classe dirigente alternativa; anzi, costituisce essa stessa la vera classe dirigente.

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.