La grecità dei miti tra Pirandello e Pavese raccontata da Pierfranco Bruni per una Giornata Mondiale della Cultura Greca nei Templi di Agrigento Mercoledì 25 Luglio

Pirandello e Pavese raccontati attraverso nuove suggestive prospettive contemplanti il loro essere in un’antropologia dell’esistere e il loro trasporsi nella sublimità del sentimento amoroso. Queste le affascinanti tematiche che affronterà lo scrittore, saggista e poeta Pierfranco Bruni in una Lectio Magistralis di notevole spessore poetico -letterario che va a lambire la sfera antropologica in una visione prettamente esistenziale.
 
La grecità di Pirandello si riflette in quella di Pavese. Il mare d’Africa pirandelliano si fonde alle calde acque del mare greco che Pavese scopre a Brancaleone Calabro. Quel mare greco che scandisce i versi dei “Dialoghi con Leucò” e che porta, tra gli echi di conchiglie, la rauca voce di Bianca Garufi, in una sicilianità che si proietta nel mito per diventare archetipo.
Miti e archetipi vivono e convivono in Pirandello come in Pavese incarnandosi nella metafisica di una fisicità che si intreccia al mistero. Marta Abba, Bianca Garufi.
Privilegiate rappresentanti di un sentimento nato e vissuto nel segreto dell’anima di due poeti che hanno concepito l’amore come “vita” e trascritto la propria esistenza con l’esclusività dell’amore… tra i sapori di Oriente.
L’incontro si terrà ad Agrigento, mercoledì 25 Luglio alle ore 19.30, presso il PIAZZALE CAOS, nella splendida cornice siciliana che diede i natali a Pirandello a suggellare simbolicamente l’alchemica fusione con le lussureggiati Langhe piemontesi, terra di origine di Cesare Pavese.
Una interessante miscellanea geografica che celebra il genio creativo di due straordinari interpreti della letteratura italiana. Nel corso della serata verrà mostrato il video di Pierfranco Bruni, dal titolo “CESARE PAVESE. LE LANGHE AL CONFINO”, realizzato da Stefania Romito (OPHELIA’S FRIENDS CULTURAL PROJECTS).
All’incontro, che mira a celebrare i 150 anni dalla nascita di Pirandello e i 110 anni dalla nascita di Pavese, interverranno anche Bernardo Barone (Presidente Parco Letterario) ed Enza Ierna (Presidente “Dante Alighieri”).

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.